YVAN SAGNET A CUNEO – un giovane contro il caporalato

Alla Casa del Quartiere Donatello, la Cooperativa Colibrì organizza nell’ambito del progetto “Il sapore della legalità” un incontro speciale con un giovane camerunense protagonista nel 2011 della prima rivolta in Puglia contro lo sfruttamento dei braccianti agricoli

 03 Giugno 2017 – Nell’ambito del progetto “Il sapore della legalità” promosso per l’anno scolastico 2016-17 dalla Cooperativa sociale Colibrì grazie ai fondi dell’8×1000 della Otto per Mille Valdese e con il sostegno della Regione Piemonte – funzione Coesione sociale,

SABATO 3 GIUGNO ALLE ORE 15:30 A CUNEO presso la Casa del Quartiere Donatello, in collaborazione con la Cooperativa Momo, un incontro a fumetti con Yvan Sagnet che presernterà il suo “Ama il tuo sogno. Vita e rivolta nella terra dell’oro rosso”.

“Quando partii per l’Italia immaginavo che la mia nuova vita sarebbe stata pulita e semplice come le nuvole che vedevo scorrere sotto l’aereo. Ma ero molto lontano dalla verità” scrive Yvan Sagnet nel suo libro, edito da Fandango Libri.

Yvan Sagnet ha sempre sognato il nostro paese per via del calcio, la moda, il design. Yvan conosce cos’è l’Italia con lo sguardo trasognato d’un bambino che ammira i calciatori si chiamano Baggio, Vialli, Maldini. Nel 2007 arriva a Torino con una borsa di studio del Politecnico e per mantenersi, durante l’estate del 2011, raggiunge Nardò in Puglia per la stagione del pomodoro. A Boncuri Yvan scopre il mondo dei caporali, lo sfruttamento, i diritti calpestati …

Fino a quando un giorno i caporali chiedono di intensificare il lavoro, ma Yvan e altri braccianti non ci stanno e organizzano il primo grande sciopero autonomo di braccianti stranieri in Italia. La rivolta avrà eco nazionale e Yvan, poco più che ventenne comincerà una lotta di libertà e giustizia che ancora oggi persegue…

INGRESSO LIBERO E GRATUITO