Tutti gli articoli di Libera Cuneo

CAMPAGNA AGRUMI 2017/2018

Nella Valle del Marro – Libera Terra, sui terreni confiscati alla ‘ndrangheta, sono iniziate le operazioni di raccolta degli agrumi (arance e clementine).
Come qualcuno di voi avrà saputo questa estate continui sabotaggi mafiosi agli impianti di irrigazione avevano cercato di compromettere il raccolto.
Il “buon raccolto dalle terre libere dalle mafie” è pertanto il segno visibile della resistenza, della speranza e del consumo critico e “corresponsabile”.


Il Gruppo di Acquisto Solidale LiberaTerra Cuneo propone un ordine di arance per sostenere le loro attività.

Le arance verranno confezionate in cassette di cartone serigrafate da 8 kg a 12,48€ a cassetta (1,56€/kg IVA e trasporto inclusi).

Dal momento che il quantitativo minimo su pallet da ordinare è di 48 o di 56 cassette, potremo fare l’ordine solo se verrà raggiunta tale quantità minima.


Per ordinare le arance, entro martedì 28 novembre 2017:

  1. Segnare la quantità richiesta su questo documento, indicando nome, cognome ed indirizzo email, oppure rispondendo alla presente email
  2. Se verrà raggiunto il quantitativo minimo per la spedizione verrà confermato l’ordine
  3. Una volta ricevuta la merce, si potrà ritirare e pagare le arance presso il magazzino temporaneo a Borgo San Dalmazzo

Vi chiederemo gentilmente di ritirare il prima possibile le arance, altrimenti non sarà garantita la freschezza.


Ricordiamo che il Gruppo di Acquisto Solidale Liberaterra Cuneo e’ dichiaratamente senza scopo di lucro ed e’ iniziativa del Presidio di Libera “Daniele Polimeni – Emanuela Loi” di Cuneo

Ordine di Natale del Gruppo di Acquisto Solidale Liberaterra Cuneo!

Scegliere dove comprare semplici prodotti può significare restituire valore e bellezza alle terre libere dalle mafie.
Libera Terra riunisce cooperative sociali che, guidate da Libera, gestiscono strutture produttive e centinaia di ettari di terreno sottratti alle mafie in Sicilia, Puglia, Calabria e Campania.

La pasta, i legumi, l’olio d’oliva extravergine, il miele, le conserve dolci e salate, la mozzarella di bufala e il limoncello sono alcuni dei prodotti realizzati da Libera Terra per riscoprire i sapori tipici del territorio e valorizzare al tempo stesso le grandi qualità nutrizionali e i profili organolettici delle migliori materie prime provenienti da agricoltura biologica.

In questo ordine sono presenti nuovi prodotti e numerosi sconti che i produttori ci hanno applicato dopo i numerosi ordini effettuati!
Sono anche disponibili, su richiesta, miele e tavolette di cioccolato di Cascina Caccia (TO).

Come fare l’ordine in 4 semplici passaggi:

1) Richiedere il listino dei prodotti e il catalogo a questo indirizzo

2) Compilare il listino e rinominarlo col proprio nome (per esempio: ordine_Marco_Rossi_Natale_2017.xls)

3) Inviarlo all’indirizzo mail del Gruppo di Acquisto Solidale

4) Ritirare i prodotti quando verrà comunicato per email. Il pagamento verrà fatto alla consegna!

L’ordine si chiuderà lunedì 13 NOVEMBRE, in modo da garantire la consegna a fine novembre.
Possiamo conservare i prodotti per qualche settimana nel caso non fosse possibile ritirarli nelle date che verranno comunicate.

Siamo a tua disposizione per domande e chiarimenti!
Grazie!

Ricordiamo che il Gruppo di Acquisto Solidale “GAS LiberaTerra Cuneo” è dichiaratamente senza scopo di lucro.

Pomodori rosso sangue

Mercoledì 11 ottobre ore 21, in sala CDT (Centro Documentazione Territoriale) in Largo Barale 11 a Cuneo, ci sarà l’incontro con Yvan Sagnet.
Introduce l’avv. Valentina Sandroni (referente provinciale Libera)

L’incontro è promosso dall’Associazione Liberavoce ONLUS e dal presidio “Emanuela Loi – Daniele Polimeni” di Libera Cuneo con il patrocinio del Comune di Cuneo nell’ambito della Carovana della Pace 2017.

“Quando partii per l’Italia immaginavo che la mia nuova vita sarebbe stata pulita e semplice come le nuvole che vedevo scorrere sotto l’aereo. Ma ero molto lontano dalla verità” scrive Yvan Sagnet nel suo libro, edito da Fandango Libri.

Yvan Sagnet ha sempre sognato il nostro paese per via del calcio, la moda, il design. Yvan conosce cos’è l’Italia con lo sguardo trasognato d’un bambino che ammira i calciatori si chiamano Baggio, Vialli, Maldini. Nel 2007 arriva a Torino con una borsa di studio del Politecnico e per mantenersi, durante l’estate del 2011, raggiunge Nardò in Puglia per la stagione del pomodoro. A Boncuri Yvan scopre il mondo dei caporali, lo sfruttamento, i diritti calpestati …

Fino a quando un giorno i caporali chiedono di intensificare il lavoro, ma Yvan e altri braccianti non ci stanno e organizzano il primo grande sciopero autonomo di braccianti stranieri in Italia. La rivolta avrà eco nazionale e Yvan, poco più che ventenne comincerà una lotta di libertà e giustizia che ancora oggi persegue…

INGRESSO LIBERO E GRATUITO

Accoglienza e buone pratiche a Borgo San Dalmazzo

Care amiche e cari amici,
dopo il pienone riscontrato durante il primo incontro del 9 Febbraio in Sala S.Giovanni, l’Associazione MiCò e il presidio Libera di Cuneo hanno deciso di fare il bis, questa volta a Borgo San Dalmazzo:

Martedì 13 giugno, alle ore 20.45, nella sala Consiliare del Comune (P.zza della Liberazione, 6 Borgo S.D.),

 

avrà luogo un incontro aperto alla cittadinanza sulla tematica dell’accoglienza ai migranti dal titolo:

 

 

MIGRANTI: ACCOGLIENZA E BUONE PRATICHE

un incontro per dare voce alle esperienze positive di integrazione

L’incontro  vedrà coinvolte diverse realtà locali che operano nel settore dell’immigrazione e che sono riuscite a costruire percorsi di inclusione positivi e a mettere in atto buone pratiche di accoglienza dei richiedenti asilo e dei rifugiati.

Alla serata interverranno:

– Anna Cattaneo (Presidio di Libera di Cuneo): Derive di illegalità nell’accoglienza;

– Elisa Gondolo (Cooperativa Momo – Cuneo): La prima accoglienza e il lavoro di comunità ;

– Associazione PIAM di Asti: L’accoglienza diffusa e il sistema SPRAR;

– Claudio Naviglia (Presidente Associazione di Promozione Sociale MiCò): La terza accoglienza;

– Luisella Lamberti (CGIL Cuneo): I migranti e il lavoro;

L’incontro sarà moderato da Adriano Favole, professore di Antropologia Culturale presso l’Università degli Studi di Torino.

Sarà pertanto un’occasione importante per discutere attorno ad argomenti che toccano da vicino i territori in cui viviamo, in una maniera partecipata e costruttiva.

La partecipazione è aperta e gratuita.

YVAN SAGNET A CUNEO – un giovane contro il caporalato

Alla Casa del Quartiere Donatello, la Cooperativa Colibrì organizza nell’ambito del progetto “Il sapore della legalità” un incontro speciale con un giovane camerunense protagonista nel 2011 della prima rivolta in Puglia contro lo sfruttamento dei braccianti agricoli

 03 Giugno 2017 – Nell’ambito del progetto “Il sapore della legalità” promosso per l’anno scolastico 2016-17 dalla Cooperativa sociale Colibrì grazie ai fondi dell’8×1000 della Otto per Mille Valdese e con il sostegno della Regione Piemonte – funzione Coesione sociale,

SABATO 3 GIUGNO ALLE ORE 15:30 A CUNEO presso la Casa del Quartiere Donatello, in collaborazione con la Cooperativa Momo, un incontro a fumetti con Yvan Sagnet che presernterà il suo “Ama il tuo sogno. Vita e rivolta nella terra dell’oro rosso”.

“Quando partii per l’Italia immaginavo che la mia nuova vita sarebbe stata pulita e semplice come le nuvole che vedevo scorrere sotto l’aereo. Ma ero molto lontano dalla verità” scrive Yvan Sagnet nel suo libro, edito da Fandango Libri.

Yvan Sagnet ha sempre sognato il nostro paese per via del calcio, la moda, il design. Yvan conosce cos’è l’Italia con lo sguardo trasognato d’un bambino che ammira i calciatori si chiamano Baggio, Vialli, Maldini. Nel 2007 arriva a Torino con una borsa di studio del Politecnico e per mantenersi, durante l’estate del 2011, raggiunge Nardò in Puglia per la stagione del pomodoro. A Boncuri Yvan scopre il mondo dei caporali, lo sfruttamento, i diritti calpestati …

Fino a quando un giorno i caporali chiedono di intensificare il lavoro, ma Yvan e altri braccianti non ci stanno e organizzano il primo grande sciopero autonomo di braccianti stranieri in Italia. La rivolta avrà eco nazionale e Yvan, poco più che ventenne comincerà una lotta di libertà e giustizia che ancora oggi persegue…

INGRESSO LIBERO E GRATUITO