Archivi tag: cineforum

Con il progetto “Punta su di te” si chiude il cineforum al Qi

Lo scottante tema della ludopatia è affrontato in un contesto di libera informazione al Qi di Cuneo, grazie al progetto “Punta su di te” e all’Assemblea per la Cultura

locandina APERICENA DEF leggera

Punta su di te” è una campagna di sensibilizzazione che, attraverso momenti formativi e informativi, si propone di fare cultura intorno al tema del gioco d’azzardo, nella prospettiva di facilitare l’accesso ai servizi di cura per le persone con problemi legati al gioco.

Il progetto è finanziato dalle fondazioni CRC e CRT ed è promosso dai comuni di Cuneo, Alba, Bra, Savigliano, Saluzzo, Fossano e Mondovì, dalle ASL CN1 e CN2, dalla Caritas Diocesana di Cuneo, Libera Cuneo e dal Consorzio CIS.

Nel corso dell’incontro sarà presentato brevemente il progetto, si definirà il concetto di gioco d’azzardo e gioco d’azzardo patologico, offrendo alcuni dati sul fenomeno nel nostro paese e sui suoi cambiamenti nel tempo. Infine, verranno dati i riferimenti dei servizi che offrono un trattamento per la patologia.

L’appuntamento è al Centro di Aggregazione Giovanile – Qi di Cuneo (in corso Vittorio Emanuele II 33) giovedì 26 maggio alle 19 per un’apericena, a cui seguirà un preambolo al film “Rifiutati dalla sorte e dagli uomini”, emblematico, che verrà proiettato alle 21.

Un’anticipazione: “Il mercato delle Newslot ha modificato in un percorso senza ritorno l’approccio al gioco d’azzardo: dal Casinò al bar sotto casa. Le conseguenze non si sono fatte attendere, solo nell’ultimo anno i ricoverati in strutture di recupero sono migliaia. Tutti rientrano sotto una semplice sigla: Gap, sindrome da gioco d’azzardo patologico”.

Il Cineforum è un progetto dell’Assemblea per la Cultura, il tavolo delle associazioni e dei gruppi informali giovanili di Cuneo. Ponendosi come interlocutore con le istituzioni, instaura un dialogo costruttivo e di confronto, con l’intento di ottenere risorse e spazi dedicati alle esigenze comuni alle delle realtà giovanili.

————————————————————————-

Cos’ha fatto l’Assemblea per la Cultura negli ultimi tempi?

Ha proposto un “Cineforum” a cadenza settimanale, da novembre 2015 a maggio 2016, con sede al Qi di Cuneo. Le questioni umanitarie, ma anche una certa leggerezza nel vivere, l’amore e la sessualità, il potere e la mafia, l’immigrazione e le dipendenze: ogni mese una tematica differente, scelta in base agli interessi dei singoli gruppi.

Chi si siede attorno al tavolo delle associazioni giovanili di Cuneo?

Associazione Campeggio Resistente – Festival Campeggio Resistente a Valloriate, dal 28 al 31 luglio.

Associazione Culturale GeghebabaRassegna teatrale annuale e Shakabum Festival, 11 giugno.

Associazione Liberavoce Incontri informativi in provincia di Cuneo.

WSF Collective Innovatori per l’ambiente (18 maggio e 16 giugno); Green Park Festival (3-4 settembre 2016).

Accademia dei Giocatori – Serate di gioco. Cuneo Comics and Games (3,4 e 5 giugno); 24Ore di sport a Cuneo (11/12 giugno).

GIOCS – Giovani, salute e dintorniSerata musicale in piazza Boves, a Cuneo (21 maggio); “Processo all’immigrazione” in sala San Giovanni (10 giugno)

Cuneo Città Aperta Collaborazione con “Arte Migrante”, Torino. Biblioteca Vivente a Cuneo e attività di sensibilizzazione.

Gruppi Scout di Cuneo (Cuneo 1, Cuneo 3 e Cuneo 7, che il 5 giugno festeggerà i suoii 25 anni di vita).

Associazione 1000 Miglia – Evento “Alla ricerca di…” (Cuneo, 20/21 maggio)

Films per la Cultura

cineforum

L’Assemblea per la Cultura di Cuneo riunitasi delibera

FILMS PER LA CULTURA!

Ogni mese un tema diverso, tutte le settimane al QI – Centro Aggregazione Giovanile!

Primo appuntamento giovedì 5 novembre con il film Persepolis!

A cura di

Accademia Dei Giocatori
Campeggio Resistente
Cuneo Città Aperta
Geghebaba
Giocs: Giovani e dintorni
Libera Cuneo – Liberavoce
WSF Collective

Con il patrocinio del Comune di Cuneo

Cineforum: verso la Giornata in ricordo delle vittime delle mafie

In preparazione alla XV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie che si terrà a Milano il 20 marzo, il presidio “Daniele Polimeni” di Cuneo ha in programma un cineforum itinerante.

Saranno proiettati tre film che raccontano le storie di altrettante vittime delle organizzazioni criminali: Giancarlo Siani, Leonardo Vitale e Placido Rizzotto. Ognuno a suo modo e nel suo tempo ha pagato con la vita lo schierarsi contro i meccanismi criminali che stritolano ancora oggi l’Italia.

Le serate vogliono essere anche un’occasione per conoscere le attività del presidio di Libera a Cuneo.

  • VENERDI’ 12 MARZO, DRONERO, ore 21, palestra Scuola primaria

FORTAPASC

Era il 1985 quando Giancarlo Siani, ventisei anni e un lavoro da corrispondente senza contratto per “Il Mattino” di Napoli, fu ucciso dalla camorra. “La gente deve essere informata, deve conoscere…conoscere per poter scegliere da che parte stare…così si combatte la camorra, non con gli eserciti” scriveva Siani. E per questa ricerca della verità fu condannato a morte. (visita il sito dedicato a Giancarlo Siani)

  • VENERDI’ 26 MARZO, ROCCAVIONE, ore 21, Sala Consiliare (via Santa Croce 2)

L’UOMO DI VETRO

I mafiosi li chiamano “infami”, i magistrati “collaboratori di giustizia”: sono i pentiti, che con la loro testimonianza spesso contribuiscono a scardinare il sistema criminale dall’interno. Il primo fu Leonardo Vitale negli anni Settanta, ma le sue confessioni furono talmente precise che lo credettero pazzo. Dopo l’ospedale psichiatrico, Cosa Nostra si vendicò mettendolo a tacere per sempre.

  • VENERDI’ 9 APRILE, BEINETTE, ore 21, salone Polivalente (viale Gen. Dalla Chiesa)

PLACIDO RIZZOTTO

Secondo dopoguerra: Placido Rizzotto, figlio di un mafioso di Corleone, diventa sindacalista della CGIL ed esponente di spicco del Partito socialista italiano. Fu rapito e ucciso dalla mafia per il suo impegno a favore del movimento dei contadini contro la proprietà terriera (i Fasci siciliani). Oggi una cooperativa di LiberaTerra porta il suo nome e lavora le terre espropriate ai boss.

Cineforum: la mafia raccontata da Sorrentino

Torna l’appuntamento del venerdì con il cineforum organizzato dal presidio di Libera a Cuneo.

In programma un ciclo con tre film del registra Paolo Sorrentino che raccontano diversi aspetti della mafia: il riciclaggio di denaro sporco, l’usura e le connivenze con la politica.

Di seguito date e luoghi:

  • VENERDI’ 5 FEBBRAIO, BOVES, ore 21, Auditorium Borelli (piazza Borelli)

LE CONSEGUENZE DELL’AMORE

guarda il trailer su Youtube

  • VENERDI’ 12 FEBBRAIO, CARAGLIO, ore 21, Cinema Ferrini (via Contardo Ferrini 9)

L’AMICO DI FAMIGLIA

guarda il trailer su Youtube

  • VENERDI’ 19 FEBBRAIO, BORGO SAN DALMAZZO, ore 21, Parrocchia (piazza XI Febbraio)

IL DIVO

guarda il trailer su Youtube